SAI Minori

Tempi di realizzazione: marzo 2019 - dicembre 2021
Budget complessivo: 956.043,00 euro di cui finanziato 907.943,61 euro e cofinanziato 48.099,39 euro

 

 

 

SAI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI (Sistema di Accoglienza e Integrazione - ex progetto SPRAR/SIPROIMI MSNA)

Progetto di accoglienza ed integrazione per i Minori Stranieri Non Accompagnati.

 

Fonte di finanziamento: FNPSA - Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell'Asilo - istituito dall'art. 1-septies del decreto-legge 30 dicembre 1989, n. 416, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1990, n. 39 [PROG 1404].

 

Finalità

Il Progetto SAI - Sistema di Accoglienza e Integrazione, prima denominato progetto SPRAR e progetto SIPROIMI, ha la finalità di garantire interventi di "accoglienza integrata" per n.10 MSNA (Minori Stranieri Non Accompagnati) in una struttura comunitaria sita in Cavenago di Brianza.

 

Obiettivi

Il progetto di accoglienza si propone di favorire il perseguimento dell'autonomia individuale e supportare i percorsi di integrazione e di inclusione sociale dei soggetti accolti.

 

Attività

Offertasociale, in base alle proprie prerogative e ferme restando le responsabilità degli altri attori istituzionali del territorio a vario titolo coinvolti, prevede interventi articolati nel periodo di accoglienza di ogni singolo minore accolto per raggiungere le seguenti finalità/obiettivi:

  • collocamento del minore in luogo sicuro, ovvero in struttura autorizzata al funzionamento come “comunità minori sperimentale”;
  • assistenza socio-psicologica, sanitaria e orientamento legale;
  • supporto di mediatori linguistico-culturali;
  • verifica della presenza di parenti, connazionali o persone disponibili ad una eventuale presa in carico del minore;
  • apertura della tutela;
  • regolarizzazione dello status giuridico e della presenza sul territorio;
  • iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale;
  • insegnamento di base della lingua italiana;
  • inserimento scolastico e professionale e attivazione di servizi a sostegno dell’integrazione socio-lavorativa del minore;
  • definizione di un progetto socio-educativo individualizzato per ciascun minore che sarà formulato tenendo sempre presente il supremo interesse del minore, le sue aspettative e competenze, il suo progetto migratorio, oltre ad essere preferibilmente condiviso anche dal tutore e aggiornato durante l’intero periodo di accoglienza.

 

Partner

Ente capofila: Offertasociale ASC

Enti Partner: Consorzio sociale CS&L

Scopri i ventinove Comuni consorziati nell’area del Vimercatese e del Trezzese


Comuni consorziati
Web design: pensieriecolori.it